lunedì 23 ottobre 2017

Restyling Lungomare: no a esclusione Borgo Marinari

COMUNICATO STAMPA 


“E’ assurdo che l’Amministrazione comunale annunci in pompa magna l’imminente decollo del progetto di restyling del Lungomare senza tenere minimamente in considerazione le condizioni di degrado in cui versa l’adiacente Borgo Marinari, dove ormai non esistono più le minime condizioni di agibilità, a causa del cattivo stato di manutenzione della pavimentazione stradale e dei relativi sotto servizi”. Ad affermarlo è David Lebro, Capogruppo de “La Città” al Consiglio comunale e Consigliere della Città Metropolitana di Napoli.

“E’ bene ricordare -spiega Lebro- che già diversi mesi fa, quando il progetto era ancora in fase embrionale, sollevai la questione all’Assessore Calabrese invitandolo ad attivare subito un tavolo tecnico con gli uffici preposti ed il Comitato per la tutela e la valorizzazione del Borgo Marinari, composto da operatori ed abitanti della zona, per progettare gli interventi necessari ed inserirli nel progetto definitivo di riqualificazione urbana del Lungomare, nel tratto compreso tra piazza Vittoria e il Molosiglio. Parliamo di interventi che avrebbero dovuto sistemare la pavimentazione stradale che oggi vede un basolato completamente distrutto, il circuito fognario nonchè l’allacciamento idrico ed energetico, ossia priorità improcrastinabili che, ancora una volta, la Giunta ignora completamente in nome del ben più mediatico risultato su via Partenope. Questi stessi interventi, tra l’altro, furono anche inseriti in un progetto ad hoc, predisposto dagli uffici e dall’ex dirigente Renato Esposito e mai portato all’attenzione della Giunta”. 

“Ho già formalmente richiesto la convocazione della Commissione Infrastrutture -conclude Lebro-per affrontare nel merito la questione, perché è vergognoso che un sito di rilevante interesse storico come quello del Borgo Marinari, di fronte alle opportunità offerte dai finanziamenti Poc Metro 2020, sia completamente escluso a priori da un progetto che, così com’è, andrebbe ad inficiare e a svilire lo sviluppo, la valorizzazione e la riqualificazione dell’intero Lungomare”.

Ufficio stampa

martedì 17 ottobre 2017

Comuni: Giunta de Magistris responsabile sfascio finanziario del Comune

COMUNICATO STAMPA 


“Gli ultimi rilievi della Corte dei Conti della Campania fanno emergere le gravi inadempienze del Comune di Napoli che in questi anni sono state celate al Consiglio comunale e che oggi si trova letteralmente travolto da questa relazione. La situazione di sfascio è stata sottaciuta per una totale incompetenza della Giunta e degli uffici finanziari preposti, ma la responsabilità politica è e resta tutta del sindaco de Magistris, che non ha mai voluto compiere le scelte di qualità e competenza che erano necessarie per il risanamento”. Ad affermarlo è David Lebro, Capogruppo de “La Città” al Consiglio comunale e Consigliere della Città Metropolitana di Napoli.

“L’aspetto più inquietante -puntualizza Lebro- è che quando all’interno della Maggioranza ma anche dall’Opposizione venivano messi in luce gli allora presunti ma già evidenti errori, da parte dell’Amministrazione de Magistris c’è sempre stato un atteggiamento sordo per non dire ostile. L’epilogo di questa triste vicenda si è manifestato già quando il Manager della Napoli Servizi fu congedato perché reo di aver sconfessato quella dirigenza politica ed amministrativa che oggi viene stigmatizzata per gravi errori ed inadempienze. I rilievi, infatti, pongono l’accento su una situazione drammatica: l’inammissibilità del Piano di Riequilibrio, l’incongruità della rimodulazione, il grave inadempimento degli obiettivi intermedi per le annualità 2015 e 2016, nonché l’elusione del Patto di Stabilità 2014 e del saldo di finanza pubblica 2016”.

“Oggi -conclude Lebro- dopo il palese fallimento della gestione finanziaria dell’Ente, spero si possano trovare ancora soluzioni e condizioni necessarie per recuperare il tempo perso”.


Ufficio stampa

lunedì 9 ottobre 2017

Trasporti: Napoli per De Luca sempre al centro. Investimenti concreti e non promesse

COMUNICATO STAMPA 

“La forte accelerata nel campo dei trasporti che il Presidente Vincenzo De Luca sta infondendo alla città di Napoli testimonia ancora una volta la forte sensibilità che il governo regionale sta mostrando nei confronti del capoluogo partenopeo. Una sensibilità che si sostanzia di investimenti concreti e non di parole o promesse e che porteranno alla realizzazione di importanti opere infrastrutturali al servizio della collettività”. Ad affermarlo è David Lebro, Capogruppo de “La Città” al Consiglio comunale e Consigliere Delegato alla Pianificazione territoriale ed Urbanistica della Città Metropolitana di Napoli.

“Finalmente -continua Lebro- i cittadini possono constatare i risultati concreti dell’amministrazione De Luca e il via libera di oggi della Regione al cantiere della stazione di Parco San Paolo, per cui sono previsti investimenti di oltre 230 milioni di euro e che garantiranno un trasporto dignitoso a migliaia di studenti che ogni giorno si recano all’università, va proprio in questa direzione. Come ben ha sottolineato il Governatore De Luca questi vanno ad aggiungersi a quelli già previsti per le linee 1 e 6 della Metropolitana, senza contare quelli per il centro storico e gli impianti sportivi. Parliamo di uno sforzo enorme che l’Ente di Santa Lucia sta mettendo in campo per adeguare Napoli alle grandi città di respiro europeo”. 

“La Regione -conclude Lebro- con la sua concretezza, ha dimostrato e dimostra ogni giorno di stare dalla parte di Napoli e dei suoi cittadini, erogando risorse preziose che contribuiranno a sviluppare l’indotto, incrementare il livello dei servizi pubblici offerti e riscattare l’immagine della nostra città che per poter crescere realmente ha bisogno di progetti, cantieri ed investimenti . 

Ufficio stampa

venerdì 6 ottobre 2017

Libri al macero: solidarietà a Pironti, Municipalità ha sbagliato

COMUNICATO STAMPA


Un vero e proprio schiaffo alla cultura. La vicenda che ha visto protagonisti oltre 200 mila libri che l’editore Tullio Pironti aveva deciso di donare alla collettività e portati al macero dalla Municipalità guidata dal Presidente Chirico è a dir poco vergognosa”. Ad affermarlo è David Lebro, Capogruppo de “La Città” al Consiglio comunale e Consigliere Metropolitano di Napoli che continua:“ come è possibile che si sia arrivati ad una decisione simile? Perché non si sono valutate strade alternative? E’ inaccettabile che l’unica via percorribile fosse quella di distruggerli”. 

“La Municipalità, a cui erano stati affidati temporaneamente quei volumi -continua Lebro- aveva il dovere morale di trovare una soluzione e anche se il deposito che li ospitava non era più idoneo a custodirli, prima che si sciupassero, avrebbe potuto trovare un’altra sede o, considerata la quantità di eventi che si alternano a piazza Dante, avrebbe potuto prodigarsi di più per organizzare l’iniziativa che li avrebbe visti donare gratuitamente ai cittadini. Mi sembra che non ci sia stata la benché minima volontà di evitare questo scempio e questo risulta ancora più assurdo in una città che ha deciso di puntare sulla cultura e sugli eventi. Tra l’altro, oltre al danno anche la beffa, perché proprio l’anno scorso, lo stesso Pironti era stato insignito della medaglia della città di Napoli”. 

“Ho già chiesto la convocazione delle Commissioni Cultura e Trasparenza -conclude Lebro- per verificare quale procedura amministrativa sia stata adottata per portare al macero quei libri e fare piena luce su una vicenda surreale che, ad oggi, non risulta ancora del tutto chiara e che di certo non dà lustro alla città di Napoli”. 


Ufficio stampa

lunedì 25 settembre 2017

CAMPANIA DOMANI ADERISCE AL PARTITO DEMOCRATICO


COMUNICATO STAMPA 

David Lebro e Giampiero Perrella (Presidente IV Municipalità)
Come naturale evoluzione del percorso intrapreso nel 2013 con la costituzione dell'Associazione "Campania Domani" -guidata dal Consigliere comunale e metropolitano David Lebro, che riunisce intorno a sé un cospicuo numero di rappresentanti istituzionali, professionisti e dirigenti dell'area metropolitana di Napoli-, l'intero quadro organizzativo dell'Associazione ha provveduto a consegnare al Segretario metropolitano Venanzio Carpentieri le adesioni al Partito Democratico.

La scelta trova ragion d'essere nel fallimento del progetto di coalizione prospettato dal sindaco Luigi de Magistris, incapace di sintetizzare le diverse anime culturali raccoltesi intorno ad un programma partecipato e poi disatteso, tanto da comportare l’uscita del gruppo consiliare dalla sua maggioranza. Ma anche nella condivisione della rinvigorita azione politica del governo nazionale, spinta dal Presidente De Luca, che ha visto portare nel Mezzogiorno, in particolare in Campania e su Napoli, investimenti concreti nei settori dell’ambiente, delle infrastrutture, della cultura e dello sviluppo industriale, di cui Bagnoli ed il Patto per Napoli rappresentano gli esempi più significativi. 

In tale mutato quadro politico cittadino, l'area moderata non può venir meno all'impegno programmatico condiviso con i propri, numerosissimi elettori. Di qui la scelta convinta di procedere ai passaggi formali di adesione, a definizione di un percorso politico già avviato nel 2014 con il sostegno elettorale fornito dall'Associazione Campania Domani al Partito Democratico in occasione delle Elezioni Europee e continuato nel 2015 con la candidatura del Consigliere Lebro nella lista Campania Libera, a sostegno del Governatore De Luca.

Nella prospettiva di contribuire alle sfide che attendono il PD nelle prossime competizioni elettorali e convinti che sia il solo partito in grado di cambiare l’Italia, il gruppo dirigente di Campania Domani sarà presente il prossimo 30 settembre alla convention dei cattolici democratici organizzata dall'Onorevole Giuseppe Fioroni ad Orvieto e che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Segretario nazionale Matteo Renzi.


Ufficio stampa

martedì 19 settembre 2017

Teatro: Soddisfazione per Altofest, da Napoli arriva in Europa

COMUNICATO STAMPA

"Oggi è arrivato il giusto riconoscimento agli sforzi e al talento di tanti #giovani che hanno deciso di scommettere ed investire concretamente sull'#arte e la #cultura. Altofest, il festival di teatro ed arti performative, che ormai da anni porta la nostra città oltre confine, dopo essere stato scelto tra i migliori festival europei, infatti ha ottenuto un prestigioso #premio nell'ambito dell'Arts Festivals Salon di #Bruxelles, classificandosi tra i primi 6 festival più importanti d'Europa" Ad affermarlo è il Consigliere Metropolitano, con delega alla pianificazione territoriale ed urbanistica, #DavidLebro.


"Come #CittàMetropolitana abbiamo subito creduto fortemente in questo progetto -continua Lebro- ecco perché oltre al nostro patrocinio morale abbiamo deciso di mettere a disposizione anche le nostre strutture per ospitare alcune performance del festival. Si tratta di un progetto che è stato costruito interamente con i cittadini di #Napoli, che hanno trasformato le loro case ed i loro spazi in set teatrali di opere di artisti internazionali, innescando nuove ed inedite dinamiche partecipative. L'enorme successo ottenuto, tanto da essere già stato scelto per diventare uno dei protagonisti di La Valletta 2018-Capitale europea della Cultura, dimostra che quando ci sono idee originali e vincenti i risultati non tardano ad arrivare".

"#Complimenti a tutti gli #organizzatori del Festival -conclude Lebro- che con la loro tenacia e passione hanno inaugurato un nuovo modo di fruire l'arte contemporanea, ridisegnando i confini tra attore e spettatore. Spero che questo importante risultato sia solo l'inizio di un lungo percorso ricco di soddisfazioni".

L' Arts Festivals Salon di Bruxelles 

mercoledì 5 luglio 2017

Gruppo La Città: solidarietà a vigili aggrediti in occupazione San Giacomo

                     COMUNICATO STAMPA 

“Piena solidarietà al Corpo della Polizia Municipale per i gravi episodi che si sono verificati stamane a Palazzo San Giacomo, dove un gruppo di persone ha forzato l’ingresso per occupare alcuni uffici comunali tra cui la Sala Giunta”. Ad affermarlo sono David Lebro e Vincenzo Solombrino del gruppo “La Città” al Consiglio comunale di Napoli che continuano: “nella colluttazione addirittura sono rimasti feriti degli agenti che, fortunatamente, sono stati subito soccorsi da un’ambulanza prontamente intervenuta sul posto, insieme alla Polizia di Stato. Questo è l’ennesimo segnale che si sta perdendo totalmente il contatto con il tessuto sociale della città”.

“E’ assurdo -continuano- che il Palazzo sia ostaggio di un gruppo di facinorosi che accusano l’Amministrazione di aver puntualmente disatteso le promesse fatte. Ci sono modi e modi per rivendicare i diritti e, di certo, la strada della prepotenza e dell’aggressività va sempre condannata”. 

“Rinnoviamo la nostra più totale solidarietà e vicinanza anche all’Assessore Alessandra Clemente che ha la delega alla Polizia Municipale, al Comandante dei Vigili Ciro Esposito e a tutte le forze dell’ordine che ogni giorno si battono per avere una città più vivibile e dignitosa. Allo stesso tempo -concludono gli esponenti de “La Città”- rivolgiamo un appello al Prefetto ed al Questore affinchè sia garantita la sicurezza dei dipendenti e degli amministratori pubblici nelle sedi istituzionali, evitando che altri episodi come quello di oggi possano ripetersi”. 


Ufficio stampa